Prima chi?

Alessandro GhebreigziabiherCiò che sta accadendo di questi tempi, nel nostro paese come in molti altri, soprattutto tra quelli più vicini e affini, non è roba del tutto nuova.
È evidente ed è già accaduto che la storia tenda a ripetersi nei suoi risvolti più amari.
Tuttavia, se vedessimo questa narrazione vivente, di cui ciascuno di noi fa parte, anche come una lezione continua, ovvero un prezioso ripasso, dovremmo arrivare a una logica conclusione: le volte precedenti non siamo stati abbastanza attenti, in classe.
C’è qualcosa di fondamentale che ci è sfuggito, un insegnamento prezioso, il quale, come se fosse un trascurato quanto importante errore di sistema, continua a incidere negativamente sulla vita di tutti.
Eppure sembrava che i nostri avi del secolo scorso avessero chiarito in ogni modo, a gran voce, che distinguere tra simili, giammai uguali, riguardo a tutto ciò che significhi diritti e prospettive non porta alcunché di buono.
Da cui, la storia (English version).