Storia sui diritti umani

Noi siamo natura, esclamò una bimba del tipo viaggiatrice dal biglietto fragile, che conduce in paradiso, ma unicamente qualora qualcuno lo costruisca per lei. Sono una collina, non una montagna, ma un bel dì lo sarò, se mi offrirete spazio a sufficienza sull’atlante.
Anche io, esattamente come lei, disse la madre di poco più vecchia, aspetto tipico di coloro che bramino vita a piè sospinto. Io sono pianura, io regalo riposo e pace alle esistenze provate dal cammino, io rimiro il cielo e non mi vergogno affatto di rimandar lo sguardo.
Grazie al coraggio delle due, anche il padre si unì al racconto. Io sono lago e restituisco l’immagine di coloro che amo, riporto a cuore frammenti e gesti adorati, sono specchio dell’oggi, e accompagno ogni desiderio verso il centro del futuro, purché il vento in superfice si dimostri munifico.

Leggi il resto
Alessandro GhebreigziabiherAlessandro Ghebreigziabiher

Scrittore, drammaturgo, narratore, attore e regista teatrale.
Author, playwright, storyteller, stage actor and director.


© 2011-2018 Alessandro Ghebreigziabiher