Armi chimiche: perché?

Eppure, anche adesso, la cruciale domanda si leva di nuovo tra la polvere che pian piano dirada.
Non si può morire per sempre e arriva il momento
che finalmente puoi chiedere: perché?
E’ sufficiente l'apparizione del prezioso interrogativo per spiazzare protagonisti e cronisti di livello, ci hai fatto caso?
Per quanto, tra gli strilli mediatici la grammatica della guerra civile - ma tu leggi pure perenne - preveda un esiguo numero di quesiti, davvero di rado c’è n’è uno tra essi che esordisca in siffatta, ineludibile guisa.
Perché, già.

Leggi ancora